Il Tremore Essenziale (TE) è una sfida per circa 400.000 individui in Italia, un numero significativo di persone che combattono una battaglia quotidiana contro una condizione neurologica cronica e invalidante. Nonostante la sua diffusione, il TE rimane spesso nell’ombra, poco compreso e poco trattato.

Ma c’è una luce all’orizzonte: la talamotomia mediante ultrasuoni focalizzati sotto guida di risonanza magnetica (MRgFUS). Questo innovativo approccio chirurgico, senza incisioni, si basa sull’utilizzo di ultrasuoni ad alta frequenza per creare lesioni millimetriche nel tessuto cerebrale, offrendo un nuovo spiraglio di speranza per coloro che lottano con il tremore.

Il 9 Maggio 2024, Verona ospiterà il convegno “MRgFUS: Uno Strumento Terapeutico Innovativo per il Paziente con Tremore”. In programma presso l’Aula Magna ex Area Gavazzi dalle 14:00 alle 18:30, questo evento offrirà una panoramica completa sullo stato attuale e sulle prospettive future di questo trattamento pionieristico.

La talamotomia-MRgFUS del nucleo ventrale intermedio (Vim) si è dimostrata un’opzione sicura ed estremamente efficace per i pazienti con TE che non rispondono adeguatamente alla terapia farmacologica. Ma le sue applicazioni non si fermano qui. Nuovi target cerebrali e nuove indicazioni, come la malattia di Parkinson, le distonie e il dolore neuropatico, promettono di ampliare notevolmente il campo di utilizzo di questa metodica rivoluzionaria.

Inoltre, durante l’evento, verrà presentato il percorso MRgFUS presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, uno dei pochi centri a livello nazionale che offre questa tecnologia all’avanguardia.

La Fondazione Giuseppe Manni, con il prezioso sostegno del Prof. Gerosa e del Sig. Giuseppe Manni, ha svolto un ruolo cruciale nell’introduzione della MRgFUS a Verona. La Fondazione sarà presente con una rappresentanza del Comitato Scientifico e il Dott. Roberto Ferri, che parteciperà alla Tavola Rotonda per conto del Consiglio di Fondazione.

You might also like