Chi siamo

Costituita nel 2010 da Giuseppe Manni con un gruppo di ricercatori, medici e filantropi, su impulso del Prof. Massimo Gerosa che ne sarà il primo Presidente, la Fondazione si prefigge di incentivare la ricerca biomedica sul sistema nervoso contribuendo allo sviluppo delle neuroscienze e, in particolare,
della neurologia e neurochirurgia a Verona,
coinvolgendo privati e istituzioni.
L’Università di Verona e l’Azienda Ospedaliera Universitaria e Integrata (AOUI) di Verona hanno rappresentato e rappresentano un polo di eccellenza nelle neuroscienze,
con competenze medico-scientifiche e piattaforme tecnologiche di livello internazionale.

La Fondazione, Ente del Terzo Settore iscritto al RUNTS, si propone di stimolare ulteriormente le scienze di base e cliniche, facilitando anche l’adozione di nuove tecnologie mediche e chirurgiche, per il progresso nella cura delle malattie del sistema nervoso. 
La Fondazione ha la missione di incoraggiare e sostenere la ricerca scientifica e tecnologica di frontiera nelle neuroscienze, insieme alle istituzioni pubbliche e in particolare l’AOUI di Verona, e facilitare il trasferimento dei risultati alla diagnostica e cura delle malattie del sistema nervoso.

QUALI MALATTIE?

Molte malattie, diverse fra loro, colpiscono il cervello e, più in generale, il sistema nervoso, in tutte le età (i bambini: ad esempio la spasticità infantile, l’idrocefalo, l’autismo; l’età giovane e adulta: ad esempio, la sclerosi multipla o la dipendenza dalle droghe; gli anziani: ad esempio l’ictus e le malattie neurodegenerative: malattia di Alzheimer, morbo di Parkinson, sclerosi laterale amiotrofica) e anche prima della nascita (ad esempio le malformazioni congenite, le infezioni in gravidanza), o “trasversali” proprio in tutte le età (ad esempio l’epilessia, i tumori cerebrali, i traumi cranici o spinali).
Tutte queste malattie, così diverse fra loro ma accomunate dalla caratteristica di colpire lo stesso sistema, si possono combattere solo con progressi della ricerca nelle neuroscienze.

OBIETTIVI

Guardando al presente e al futuro, sulla base della grande tradizione in questi studi del territorio veronese, incoraggiando il supporto di privati e istituzioni, la Fondazione sostiene e promuove la ricerca scientifica e tecnologica di avanguardia nelle neuroscienze e facilita il trasferimento dei risultati alla diagnosi e cura delle malattie del sistema nervoso presso due poli d’eccellenza a Verona: l’Università e l’Azienda Ospedaliera Universitaria e Integrata (AOUI).

ALTRE INFORMAZIONI E TRASPARENZA (1) PER GLI ANNI 2018-2022

Si riportano in seguito le informazioni richieste dal Codice del Terzo Settore e dalle altre normative che trovano applicazione con riferimento agli Enti del Terzo Settore.
Emolumenti, compensi o corrispettivi a qualsiasi titolo attribuiti ai componenti degli organi di amministrazione e controllo, ai dirigenti nonché agli associati (art. 14 c. 2 del D.Lgs. 117/2017).
Le attività svolte dai componenti del Consiglio di Amministrazione, dal Comitato Scientifico e dal Revisore sono a titolo gratuito; pertanto, nel corso dell’esercizio nessun compenso è stato corrisposto agli organi della Fondazione. Nessun compenso o corrispettivo comunque denominato è stato riconosciuto ai soci della Fondazione. Si specifica inoltre che la Fondazione non ha in essere contratti di lavoro e pertanto non sono presenti dirigenti o lavoratori dipendenti in genere.
Sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque a vantaggi economici di qualunque genere ricevuti dalle medesime pubbliche amministrazioni (Art. 1 c. 125 della L. 124/2017).

Nel corso dell’esercizio 2018 l’unica entrata ricevuta dalla Pubblica Amministrazione consiste nel contributo del 5 per mille relativo all’anno 2016 di € 8.877,12.
Nel corso dell’esercizio 2019 l’unica entrata ricevuta dalla Pubblica Amministrazione consiste nel contributo del 5 per mille relativo all’anno 2017 di € 13.506,24.
Nel corso dell’esercizio 2020 le uniche entrate ricevuta dalla Pubblica Amministrazione consistono nel contributo del 5 per mille relativo all’anno 2018 di € 10.665,52 ed € 11.617,16 riferiti all’anno 2019.

Nel corso dell’esercizio 2021 l’unica entrata ricevuta dalla Pubblica Amministrazione consiste nel contributo del 5 per mille relativo all’anno 2020 di € 11.170,42.

Nel corso dell’esercizio 2022 l’unica entrata ricevuta dalla Pubblica Amministrazione consiste nel contributo del 5 per mille relativo all’anno 2020 di € 13.132,65.

Nel corso dell’esercizio 2023 l’unica entrata ricevuta dalla Pubblica Amministrazione consiste nel contributo del 5 per mille relativo all’anno 2022 di € 16.644,07.

(1) Art. 14 c. 2 del D.Lgs. 117/2017 (CTS) e Art. 1 c. 125 della L. 124/2017

Consiglio di Fondazione

Francesco Manni
Stefano Sandrigo
Fiorella Ciola
Daniel Elber
Roberto Ferri

Comitato Scientifico

Prof. Corrado Barbui

Presidente Comitato
Scientifico

Prof. Michele Tinazzi

Vice Direttore Comitato Scientifico

Prof.ssa Valeria Barresi

Comitato Scientifico

Prof. Alberto Feletti

Comitato Scientifico

Dott. Giuseppe Kenneth Ricciardi

Comitato Scientifico

Prof.ssa Fiorio Mirta

Comitato Scientifico

Dott. Bruno Bonetti

Comitato Scientifico

Prof. Andrea Sbarbati

Advisory Board

Blog & News