Responsabile della ricerca

Prof. Donato Zipeto

 

2020
I

Il problema: COVID-19 e Sistema Nervoso

Gli obiettivi principali del progetto sono l’analisi della permissività di cellule del sistema nervoso centrale all’infezione da SARS-CoV-2 e l’esplorazione di segni e sintomi neurologici in pazienti che hanno contratto l’infezione.

L’attuale pandemia da SARS-CoV-2 in corso continua a rappresentare una emergenza sanitaria in tutto il mondo, sia per l’elevato grado di diffusione che per la gravità dei sintomi nei soggetti più a rischio. Studi condotti negli ultimi mesi dimostrano che il virus non causa solo complicanze respiratorie ma anche problemi a carico di altri organi e tessuti. La perdita di gusto e olfatto e la perdita del controllo del respiro nei casi più gravi, rappresentano dei campanelli di allarme che suggeriscono il coinvolgimento del sistema nervoso centrale nell’infezione. Il SARS-CoV-2 può colpire il sistema nervoso centrale attraverso due vie che non si escludono a vicenda, ovvero il nervo olfattivo e la congiuntiva oculare. Studi clinici ed osservazioni preliminari dimostrano l’insorgenza di un ampio spettro di disturbi neurologici quali meningoencefaliti, ictus e altre encefalopatie in alcuni soggetti affetti da COVID-19. Al momento il rischio e l’entità di complicazioni neurologiche a breve e a lungo termine, anche come conseguenza della sintomatologia in fase acuta, è ancora in gran parte poco conosciuta e non sono ancora disponibili sufficienti informazioni sulle eventuali conseguenze cognitive nei soggetti guariti. In particolare, potrebbero essere coinvolte alcune funzioni esecutive quali controllo attentivo, pianificazione, flessibilità mentale, processo decisionale e cognizione sociale, con conseguenti pesante ricadute sulla vita personale, sociale e lavorativa della persona che è stata colpita dal virus.

Il progetto prevede due obiettivi principali:

1)    L’analisi virologica e molecolare del tropismo del virus per le cellule del sistema nervoso centrale in modelli cellulari in vitro, utilizzando sia linee cellulari immortalizzate che, per quanto possibile, cellule primarie.

2)    L’analisi dei segni e sintomi neurologici e cognitivi in pazienti che hanno contratto l’infezione da SARS-CoV-2, attraverso una valutazione neuropsicologica che prevede la somministrazione di test con lo scopo di esplorare la funzionalità cognitiva.

Rilevanza

Indicare sinteticamente e chiaramente qual è la rilevanza del progetto (max. 100 parole)
L’individuazione di popolazioni cellulari suscettibili all’infezione può aiutare a comprendere se le complicazioni neurologiche riportate siano conseguenza di una azione diretta del virus o piuttosto dell’attivazione di processi infiammatori.
La presenza di deficit cognitivi influenza negativamente diversi aspetti della vita della persona colpita con conseguenze non solo immediate ma anche a lungo termine. È indispensabile individuare e monitorare nel tempo queste problematiche.
I risultati del progetto rappresentano un punto di partenza per approfondire le conoscenze degli effetti neurologici del virus al fine di realizzare percorsi di cura completi ed individualizzati. 

You might also like