Responsabile della ricerca

Prof.ssa Marialuisa Gandolfi

 

2020
I

Il problema: Disturbi motori funzionali

Lo scopo di questo progetto è quello di valutare gli effetti di un intervento riabilitativo multidisciplinare sui disturbi motori e non motori (fatica e dolore) in persone con disturbi motori funzionali.

I disturbi motori funzionali (FMD) rientrano nel più̀ vasto ambito dei disturbi neurologici funzionali (crisi non epilettiche, disturbi somatosensitivi, visivi, dolore) e si caratterizzano per la presenza di disturbi motori (debolezza muscolare, distonia, tremore, disturbi del cammino e della marcia) e non motori come fatica, dolore e alterazioni dell’umore. Tali disturbi non sono riconducibili ad una causa organica e sono molto disabilitanti tanto da determinare condizioni di disabilità protratta con ripercussioni negative sulla qualità̀ di vita del paziente e dei familiari.

Negli ultimi anni, la comunità̀ scientifica ha mostrato un progressivo interesse verso questo settore della neurologia ed ha sviluppato nuovi concetti relativamente a modello di malattia, terminologia, approccio clinico, comunicazione della diagnosi e trattamento dei disturbi.

Prove crescenti confermano il beneficio della riabilitazione sulla riduzione dei sintomi motori con un conseguente miglioramento della qualità della vita. Tuttavia, ad oggi permane una mancanza di informazioni sugli esiti del trattamento riabilitativo sui disturbi non motori che sono molto diffusi ed altamente invalidanti.

Questo progetto si pone l’obiettivo di esplorare gli effetti di un programma di riabilitazione multidisciplinare sui sintomi motori e non motori (dolore, fatica e umore) in una coorte di pazienti con FMD che seguiranno un protocollo riabilitativo validato specifico per i loro disturbi.

Saranno inoltre valutati gli effetti del programma riabilitativo sull’ auto percezione di miglioramento e sulla qualità di vita.

Rilevanza

Il progetto ha estrema rilevanza in ambito clinico e nell’ambito della ricerca. I disturbi motori funzionali sono estremamente disabilitanti e la riabilitazione è molto importante per ridurre la disabilità e migliorare l’autonomia nelle attività della vita quotidiana. I dati dello studio forniranno importanti dati per migliorare le conoscenze scientifiche sui disturbi motori e non motori in persone con disturbi motori funzionali.

You might also like